Bollettino-notiziario della Congregazione,

nr 9 (47) del 18-19 maggio 2004


 

 

Il giorno 18 maggio - il primo anniversario della canonizzazione della Madre Fondatrice. Abbiamo accolto con grande gioia il nuovo libro di Giovanni Paolo II, Alzatevi, andiamo!  Il Papa dedica anche qualche frase a Sant’Orsola e ai contatti con le nostre case. Scrive: Mi è stato dato canonizzare Madre Orsola Ledóchowska, La grande educatrice. Essa è nata in Austria  , ma verso la fine del XIX sec. Tutta la sua famiglia si è trasferita a Lipnica Murowana nella Diocesi di Tarnòw. Qualche anno hanno abitato anche a Cracovia. Sua sorella, Maria, chiamata anche “la Madre dell’Africa”, è stata beatificata. Suo fratello, Vlodimiro era il padre generale dei Gesuiti. L’esempio di questi fratelli ci fa vedere che il desiderio della santità si sviluppa con una grande forza, laddove il clima di una buona famiglia è favorevole. Quanto dipende dall’ambiente familiare! Sono i santi che fanno nascere e crescere i santi!  (Wyd. św. Stanisława BM, Kraków 2004, s. 82-83).

L’autore ricorda, che dopo il colloquio con il Primate Wyszyński, dal quale ha saputo  sulla sua nomina al Vescovo, ha pregato per molte ore nella nostra cappella a Wiślana. Scrive anche su Jaszczurówka di Zakopane – sua „méta sciistica”.

 

 

***

Con grande commozione ricordando il primo pellegrinaggio del Santo Padre in Polonia, che 25 anni fa ha aperto la strada della trasformazione del volto della Polonia e dell’Europa Centrale – abbiamo accompagnato il S.Padre, nel suo pellegrinaggio in Svizzera nei giorni  5-6 giugno, dove ha partecipato al primo incontro nazionale della gioventù cattolica.

***

In Austria, nel Santuario mariano Mariazell si sono concluse, il 22 maggio, le giornate dei cattolici dell’Europa Centrale (…)  Hanno partecipato quasi 100 pellegrini. L’Eucaristia è sta presieduta  dal card. Angelo Sodano. Hanno concelebrato 13 cardinali, c.a. 200 vescovi e 1000 sacerdoti. Sono giunti per l’occasione diversi presidenti dei paesi europei. La Comunità Europea è stata rappresentata da Romano Prodi. Due grandi gru poste sulla piazza dovevano simbolizzare il cantiere europeo, dove sono invitati a costruire insieme tutti i cristiani.

La Madre Divina di Mariazell ci esorta, popoli dell’Europa Centrale: (…) abbiate la reciproca fiducia gli uni verso gli altri, così come Lui ci accoglie, con tutti i nostri sbagli e debolezze, con le parole grandi e nei piccoli gesti; imparate gli uni dagli altri…  – ha detto nell’omelia il card. Christoph Schönborn di Vienna.

Una delle iniziative che hanno accompagnato queste giornate di incontri a Vienna, è stato il simposio sul tema della pastorale vocazionale. (...) Hanno partecipato ad esso i vescovi, i sacerdoti. I religiosi e le religiose di 6 paesi. A conclusione sono state elaborate alcune linee e proposte pastorali, le quali saranno mandate, in seguito, ai centri vocazionali.

***

In Polonia, la riflessione sul tema riguardante la presenza dei consacrati nella nuova realtà dell’Europa unita, come anche il servizio dei superiori nella comunità religiosa, sono state le tematiche del 109° incontro delle Superiore Maggiori. La sessione è finita il 6 maggio a Varsavia e ne hanno preso parte oltre 140 religiose.

***

Nel mese di maggio ovunque, dove si trovano le nostre comunità – sono stati continuati i ringraziamenti per la canonizzazione di Sant’Orsola.

A Tagaytay, nelle Filippine, il ringraziamento per la canonizzazione (del 29 maggio) era unito al giubileo del 25° di sr. Rosa Nita Pilonetto.

La S.  Messa celebrata nella cappella del Barangay (il quartiere, dove abitano le suore), è stata presieduta dal vescovo del luogo, Mons. Luis Antonio Tagle. Attorno alle nostre suore si era creata una comunità di sacerdoti e religiosi/e, di laici: bambini, famiglie, giovani… E’ stata la prima volta che le suore si sono presentate nell’ambiente sotto questa forma così eloquente ed è stata la prima volta che il vescovo, già così amico della comunità di suore, ha celebrato in quella cappella.

La festa è iniziata con la processione diretta da casa nostra verso la cappella parrocchiale: la croce, i chierichetti, i lettori, le reliquie di sant’Orsola, le suore Orsoline, i celebranti e il vescovo.

La liturgia è stata molto semplice, bella e gioiosa. Anche il vescovo, nella sua omelia ha sottolineato questa gioia, così visibile sui volti delle suore. Parlando dell’amore del Cuore di Gesù, il vescovo Tagle ha rievocato le parole di Sant’Orsola: amore per amore, sacrificio per sacrificio, e perfino il sangue per sangue. Ha invitato tutti a vivere come Sant’Orsola: facendo le cose ordinarie con un amore straordinario e con il sorriso.

Alla fine – dopo il bacio della reliquia – tutti sono stati invitati per una agape fraterna. Le suore sono state molto commosse dalla solidarietà da parte di tante persone dimostrata durante i preparativi dei festeggiamenti. Anche le comunità religiose del vicinato hanno offerto molto aiuto.

A Tagaytay era presente sr. Francesca Sagun, la superiora del Centro Italiano.

***

Le suore di Roma hanno espresso il desiderio, affinché la Messa di ringraziamento per la canonizzazione fosse celebrata esattamente nel giorno dell’anniversario.

Alla vigilia, il 17 maggio sera, è stata organizzata nella nostra chiesa Parrocchia di S. Giuseppe e della Madonna del Carmine, la preghiera con dei testi di Madre Fondatrice (…) Il tema era:  Il Tuo volto Signore, io cerco; in riferimento alle parole del S. Padre contenute nell’omelia durante la canonizzazione: Sant’Orsola, ha contemplato il volto di  Cristo durante tutta la sua vita.

La S. Messa del 18 maggio è stata presieduta dal P. Velasio De Paolis… Hanno partecipato tutte le nostre comunità presenti in Italia, le suore delle altre congregazioni e tanti laici. 

Ha cantato il coro parrocchiale guidato da una nostra consorella e per sottolineare l’internazionalità, le suore dalla Tanzania hanno portato i doni cantando e danzando durante la processione e accompagnandosi con il canto in lingua swahili. Dopo la celebrazione tutti sono stati invitati per il rinfresco nel chiostro parrocchiale.

***

Sr. Maria Grzesiuk è stata piacevolmente sorpresa dai bambini della I Comunione: come regalo per lei i bambini hanno preparato (con l’aiuto del nonno) un grande disegno con da una parte: sr. Maria e i bambini e dall’altra: il disegno rappresentante il bambino africano con la scritta: ai bambini della Missione. A questo è stata allegata la loro offerta in denaro per i bambini della missione in Tanzania.

In risposta a questo loro gesto i bambini sono stati invitati il venerdì seguente, a casa nostra al Cataletto, dove hanno ascoltato il racconto sulla Tanzania fatto da sr. Giulia e documentato con il filmato, e le nostre consorelle tanzaniane hanno insegnato loro un canto in swahili. Dopo la merenda e i giochi nel giardino i bambini... felici e contenti sono tornati a casa. Si è sentito all’improvviso: Peccato che il catechismo sia finito!

Attualmente, a Roma, si trova sr. Incoronata Lemmo dalla Tanzania.

***

La comunità di Scauri ha programmato i festeggiamenti post/canonizzazione per i giorni 17 e 18 aprile: prima, nella nostra cappella con la Messa serale e il giorno dopo nella chiesa parrocchiale insieme alla comunità del paese.

Per questa circostanza sono giunte le consorelle di quasi tutte le comunità presenti in Italia. Si è anche celebrato il 25°  della vita consacrata di sr. Ewa Wiącek.

Per avvicinare ai partecipanti la Figura della Madre Fondatrice, le suore hanno regalato ad ognuno il Testamento, con l’augurio, affinché attraverso la conoscenza della Santa scoprano la strada verso Dio e verso l’unione con Cristo.

***

In Danimarca il ringraziamento per la canonizzazione si è festeggiato il 29 maggio da Aabenraa (600 km da Stettino). (...)

***

Pieteroburgo ha ringraziato il 23 maggio. Nella chiesa di Santa Caterina è stata celebrata la S. Messa alla quale hanno partecipato le nostre consorelle dalla Finlandia, pervenute insieme ai pellegrini in pullmann.

(...)

Nella biblioteca del seminario di Pietroburgo è stato esposto il ritratto di San’Orsola, accanto agli altri ritratti dei santi legati in maniera particolare con questa città.

***

Le suore di Taizé hanno iniziato i festeggiamenti con la S. Messa, celebrata il 29 maggio, in lingua polacca. (...) Ha presieduto fra Marco. Accanto alle nostre suore vi hanno partecipato le suore di Sant’Andrea e tanti giovani. (…)

 (...) Tutto il materiale divulgativo sulla Fondatrice (in varie lingue) ha avuto molto successo. Poiché l’inizio di luglio segna il 10° anniversario della nostra presenza a Taizé, le suore hanno dimostrato agli ospiti la cronaca di casa che è stata di grande interesse per tutti.

E’ stato anche presentato, il filmato: Niente più grande della santità.(…)

In occasione di questa festa fra Roger di Taizé ha mandato la lettera di auguri indirizzata direttamente alla Nostra Madre:

Cara Madre Generale,

Da tanto tempo ormai, le suore orsoline collaborano con noi a Taizé. Con il nostro fratello Marek, che accompagna le suore più da vicino, con i miei fratelli responsabili dell’accoglienza, ci diciamo: le Sue sorelle sono un sostegno insostituibile per noi attraverso gli umili impegni quotidiani come attraverso la fedeltà della loro preghiera. Speriamoconi tutto il nostro cuore che questa collaborazione, nell’unica comunione che si chiama la Chiesa, possa durare ancora tanto tempo.

In questo giorno di festa per la Sua congregazione, con Lei e con le Sue sorelle prego: Dio di pace, quando siamo fragili e sprovvisti, vorremo innanzitutto capire che tu ci ami, e scoprire il tuo sguardo di amore posto su ciascuna delle nostre vite.

***

Alle meine Quellen entspringen in Dir... (Sono in te tutte le mie sorgenti) – sono le parole del canto che ha inaugurato i festeggiamenti a Monaco, in Goethestrasse, nel giorno 18 maggio. (...) Hanno partecipato le ospiti della nostra casa e i pellegrini della canonizzazione dell’anno scorso. Le suore hanno cercato di avvicinare la Persona della nostra Fondatrice _ la sua santità  e contemporaneamente la sua attualità e semplicità - attraverso i canti, la riflessione e il piccolo programma preparato.

Alla vigilia della festa liturgica, il 28 maggio, le suore hanno preparato nella Missione  Polacca un incontro per la Polonia, con la presentazione del filmato: Niente più grande della santità. Dopo vi è stata un’occasione per condividere le esperienze dell’anno scorso e il punto centrale di tutto è stata la celebrazione dell’ Eucaristia. Il celebrante, don Stanisław Pławecki CSsR, la presentato l’attualità di Sant’Orsola. Le suore: Bogumiła-Anna Młynarczyk e Teresa Worobiej, hanno preparato i commenti e la preghiera dei fedeli. La parte musicale è stata curata da sr. Anna Flasza, insieme al gruppo di RnS.

***

Il giorno 27 marzo, la comunità di Windsor (Canada) ha vissuto l’avvenimento delle Cresime di 37 persone, preparate da sr. Monika Sołtysiak. (…) Due giorni dopo, il 29 marzo, tre giornate del ritiro quaresimale. (…)

Il 15 maggio a Windsor si è festeggiato l’anniversario della canonizzazione. Sono pervenuti molti ospiti e pellegrini dell’anno scorso. Hanno concelebrato molti sacerdoti e ha presieduto mons. Wawrzyniec Wnuk. Alla fine, sr. Magdalena Budniak ha tenuto la conferenza sulla attualità del messaggio di Sant’Orsola e l’importanza per gli emigranti del momento presente, momento in cui la Polonia è entrata a far parte dell’Unione Europea.

Il 23 maggio la I Comunione di 38 bambini. (…)

Il 24 maggio la gita organizzata per i bambini polacchi a Cedar Point (USA). Hanno partecipato c.a. 80 persone (...).

La fine dell’anno scolastico nella scuola polacca è coincisa con il 29 maggio. E’ stata celebrata la S. Messa con l’omelia dedicata alla nostra Santa.  Poi la consegna dei diplomi (...) e i fiori di riconoscenza da parte dei genitori. (...) Quest’anno le insegnanti della scuola erano: sr. Magdalena Budniak, sr. Pawla Ryniec, sr. Maris Komorska (direttrice della scuola), sr. Małgorzata Unikowska e sr. Elżbieta Mruczek. Vi erano iscritti 320 bambini e giovani.

Il 30 maggio è stato l’ultimo incontro, prima di estate, del „rosario vivente”, condotto da sr. Teresa Sroka.

***

Anche a Ottawa l’incontro finale dell’anno scolastico è stata l’ultima tappa dei preparativi annui alla post/canonizzazione. Anche la I Comunione, la Cresima, e molti altri avvenimenti, preghiere e incontri liturgici legati alle celebrazioni e festeggiamenti. Giovani e bambini, tutti impegnati e ciò per le suore è il motivo di una gioia grande, perché vogliono e sanno partecipare attivamente alla vita della Chiesa, con il loro contributo e per la gioia di tutta la comunità parrocchiale. 

***

A Parana (Argentina), a Barrio Macarone – il quartiere dove le suore vivono e servono i poveri: sr. Maria Czajkowska e sr. Carmen Villalibre – il 18 maggio è stata celebrata la S. Messa di ringraziamento e subito dopo il quadro della Santa è stato esposto nella parrocchia fino al 29 maggio. Ogni giorno le suore parlavano della Fondatrice prima della S. Messa. Dopo la Messa del 29 maggio le suore sono state invitate per il pranzo con i sacerdoti della parrocchia.

Sr. Maria continua il lavoro dai carcerati ed è contenta, che sono sempre più numerosi coloro che chiedono i Sacramenti.

***

A Várzea Grande (Brasile) le suore osservano con grande gioia che cresce il culto di Sant’Orsola.

Il 18 maggio le suore sono andate alla Messa a Mapim, poiché i sacerdoti della loro parrocchia hanno partecipato proprio quel giorno al loro incontro di zona. Durante la questua qualcuno ha offerto una cospicua somma di denaro. I responsabili della cappella hanno dato questa somma alle nostre suore e loro l’anno trasmessa alla cassa centrale come contributo per l’azione vocazionale.

Nella settimana precedente al 29 maggio molte persone venivano alla casa delle suore per la Messa delle 5.45. Nel giorno di Festa, il 29 maggio sono venute circa 50 persone. Dopo la Messa le suore hanno invitato tutti per un caffè.

In Brasile – similmente che in Argentina – l’anno scolastico è in pieno corso. Uno dei sabati le suore hanno avuto l’incontro con oltre 500 giovani. Il tema dell’incontro è stato sulla vocazione e sulla discesa dello Spirito Santo.

Si stanno intensificando i preparativi per festeggiare i 20 anni della parrocchia e dei vari giubilei dei sacerdoti che vi lavorano. Tutto si svolgerà il 20 giugno. Lo stesso giorno 250 giovani che si stanno attualmente preparando, saranno mandati dall’arcivescovo come missionari laici, per predicare Cristo ai loro coetanei della parrocchia.

***

Nell’arcicattedrale di Varsavia  è stata celebrata la S.Messa di ringraziamento il 23 maggio alle ore 18.00,; ha celebrato il Primate Józef Glemp. Sono pervenuti molti nostri amici, conoscenti, educandi, partecipanti dei “giovedì papali”… e  tanti altri (…)

E’ giunto inavvertitamente anche il Nunzio mons. Józef Kowalczyk, per partecipare insieme a noi all’Eucaristia e lodare Iddio per Sant’Orsola.

***

E’ stato di una grande importanza tra i festeggiamenti i simposio nazionale, svoltosi all’Università Cattolica di Lublino nei gg. 21-22 maggio, concentrato attorno alla tematica: Una Polacca in Europa – Sant’Orsola Ledóchowska.

Il Simposio è stato organizzato dal Centro di Spiritualità Universitario in collaborazione con la nostra Congregazione.

Sono stati evidenziati i tre grandi temi: 1) la Spiritualità di Sant’Orsola; 2) la Pedagogia di Sant’Orsola; 3) il Patriottismo di Sant’Orsola. Sono stati presentai 10 elaborati in merito – e speriamo, che presto siano pubblicati.

Tutto si è finito con la presentazione del libro: Giulia Ledóchowska – Santa Madre Orsola: Pensieri, incoraggiamenti, ricordi, Ed. Arcidiocesi di Lublino „Gaudium”.

Il Santo Padre, costantemente presente nella nostra preghiera, informato del Simposio, ha risposto con la seguente lettera:

+ Carissima Suor Józefa,

Ringrazio cordialmente per gli auguri in occasione del mio compleanno, che per Voi Orsoline è anche il primo anniversario della canonizzazione di Madre Orsola. Essa ha un grande compito di vegliare sulla Polonia e sulla gioventù, affinché non si smarrisca sulle contorte vie dell’Europa.

Sono molto riconoscente per il vostro quotidiano aiuto nella preghiera. Altrettanto Auguro a Lei e a tutta la Congregazione, molteplici grazie divine e tanta luce dello Spirito Santo, nella missione affidataVi secondo il carisma della Congregazione.

Saluto cordialmente e benedico di cuore

Giovanni Paolo II

***

A Pniewy, il 18 maggio la S. Messa con la partecipazione dei bambini della I Comunione di Pniewy.

Il 29 maggio la cerimonia alla conclusione dell’anno scolastico della nostra scuola. Il saluto alle 13 studentesse che hanno finito.  Sr. Bogusława Belok, insieme al gruppo teatrale,  hanno preparato la rappresentazione: I Santi sanno morire, ma non vanno via.

Lo stesso 29 maggio la S. Messa concelebrata da tanti sacerdoti e presieduta dal vescovo Grzegorz Balcerek, di Poznan. Nei festeggiamenti ha preso parte la Nostra Madre, le autorità della città e altri invitati.

La notte del 29 maggio le suore: Elżbieta Kuriatto, Grażyna Małecka e Mariola Błaszczyk – insieme alle postulanti - hanno condotto la veglia di preghiera al santuario mariano di Lichen. (…)

Il 30 maggio il concorso di recita per i bambini,  organizzato a casa nostra da sr. Janinę Kaźmierczak. Le poesie erano su Sant’Orsola.

Il 1 giugno, sr. Maria Zapolska, sup. del centro, insieme alle altre suore e con il coro sotto la direzione di sr. Daniela, hanno pregato al santuario di Gostyn, insieme alle superiore radunate

***

In Cristo sempre ci incontreremo – sono le parole della Madre Fondatrice ed esse sono diventate il motto della veglia notturna a Pniewy - 22/23 maggio. Hanno partecipato molti giovani delle varie foranie insieme ai loro responsabili. (…)

Í

La Diocesi di Tarnow ha celebrato, a Lipnica Murowana, il 15 maggio, attorno all’altare all’aperto. Prima i bambini con le loro catechiste: sr. Jadwiga Najs e sr. Joanna Truta. Alle 11.00 la S. Messa celebrata dal vescovo Władysław Bobowski. L’incontro per i bambini è finito con il concerto del gruppo “Arca di Noe”.

Dopo l’incontro per i giovani; Alle ore  17.00 gli alunni di sr. Agata Cul di Ruda Śl., hanno presentato un recital che ha introdotto tutti in un clima di preghiera. Dopo la S. Messa serale, celebrata da vescovo Stanisław Budzik, si è svolto il concerto del gruppo musicale „Maleo Reggae Rockers”.

I festeggiamenti principali: 16 maggio. Pervengono molti invitati, trai quali la famiglia di Ledóchowski, i rappresentanti delle autorità cittadine, molti sacerdoti e congregazioni religiose. E’ stata anche presente la rappresentanza della nostra Congregazione con la Nostra Madre a capo e molte consorelle da varie comunità (più di tutto da Varsavia).

La S.Messa solenne delle ore 11.00 è stata presieduta dal vescovo Wiktor Skworc. Ha sottolineato nell’omelia che il carisma della Santa di Lipnica, nell’odierno contesto socio-politico è molto attuale: Come reagire in questa realtà dell’Unione Europea? La risposta sembra facile. Bisogna imitare Sant’Orsola, la quale ha attraversato l’Europa, in lungo e in largo, per poter essere l’apostola di Cristo e del vangelo. (…) Dobbiamo anche noi, sul suo esempio, essere testimoni di Cristo in ogni luogo e in ogni ambiente.

Il coro „Pueri Cantores Sancti Nicolai” di Bochnia, ha cantato in modo bellissimo.

Dopo la S. Messa sono state portate in processione le Reliquie della Santa, fino alla chiesa parrocchiale, insieme al quadro di Sant’Orsola, dipinto da sr. Vianneya Stasiak – come dono della Congregazione per Lipnica Murowana.

Vale la pena aggiungere, che grazie alla premura del parroco, don Zbigniew Krasa, la vecchia chiesetta di legno di s. Leonardo a Lipnica, dove riposano i genitori della Fondatrice: Sefina ed Antonio, è stata restaurata e iscritta - come oggetto internazionale dei beni culturali – nel libro UNESCO.

***

Nei gg. 12-27 maggio la comunità Jaszczurówka a Zakopane, ha avuto la vista della Madonna di Fatima.

(…) La Statua ha “abitato” per una giornata intera nella stanza del Papa, nel giorno del suo compleanno. (...)

E’ stata una grande gioia per tutti il ricevere una lettera dal Vaticano, come risposta a questo gesto (...), nella quale il S. Padre ringrazia e assicura la Sua preghiera e vicinanza, come anche benedice di cuore.   

***

A Ludźmierz, il ringraziamento è stato festeggiato il 16 maggio.

L’Arcivescovo Tomasz Peta di Cazachistan, ha presieduto la liturgia e ha tenuto l’omelia sul ruolo dei santi nella vita dell’uomo. (…)

Dopo la Messa i bambini del Movimento Eucaristico delle scuole di Krauszowo e Długopol, hanno fatto una rappresentazione intitolata: In mezzo alle foreste e alle paludi.

Sono venute le consorelle delle altre comunità e sr. Aleksandra Kmieciak ha ringraziato per conto della Congregazione i celebranti e i partecipanti, come anche per la collaborazione tra il Santuario Mariano di Ludźmierz e la nostra Congregazione.

Il giorno 18 maggio, 2001, la chiesa di Ludźmierz è stata eretta – con il decreto della Santa Sede – alla dignità della basilica.

***

A Gorzow Wlkp., la S. Messa è stata celebrata dal vescovo ordinario mons. Adam Dyczkowski, nella cattedrale, il 9 maggio alle ore 10.30. Tutto preceduto dall’incontro di riflessione e di preghiera, preparato e condotto da sr. Maria Piętak con la partecipazione dell’attrice Małgorzata Wower. (...)

Dopo la S. Messa tutti sono stati invitati per il rinfresco in via Czereśniowa (la comunità di Massimiliano Maria Kolbe esiste dal 1984, cioè da 20 anni).

Prima, il 1 febbraio, la S. Messa di ringraziamento per la canonizzazione e per il dono della vita consacrata,  è stata celebrata a Zielona Góra, nella chiesa del SS.mo Salvatore.

***

Il 16 maggio cinque suore di Pniewy hanno partecipato all’intronizzazione delle Reliquie di Sant’Orsola, nella parrocchia di S. Adalberto a Gorzow Wlkp. (…)

Dopo la S. Messa è stato presentato il documento attestante l’autenticità delle Reliquie. Il reliquiario, a forma di croce, è stato offerto dai bambini e dai loro genitori, nel I anniversario della I Comunione. Da oggi il sorriso e l’amore di Sant’Orsola saranno presenti nel nostro tempio – ha detto il parroco. (…)

***

A Sieradz, nella nostra chiesa conventuale, l’8 maggio: la doppia cerimonia ha riunito tutti gli abitanti della città e i rappresentanti della chiesa sotto la guida del vescovo, mons. Wiesław Mering. Era la festa liturgica di San Stanislao martire e vescovo, unita ai festeggiamenti di Sant’Orsola. E’ stato presentato, oltre alle diverse conferenze, lo spettacolo intitolato: La Polonia non è morta, finché noi amiamo, fatto dagli attori professionisti.

In una delle conferenze, sr. Urszula Michalak (di Łodz), la presentato la figura della Santa quale  donna di grande speranza e della fiducia profonda.

Il celebrante, invece, ha unito le due figure: San Stanislao e Sant’Orsola con il filo conduttore delle strada alquanto diverse verso la santità. Ha sottolineato che tutti e due i Santi avevano in comune il radicalismo evangelico, al quale siamo tutti chiamati.

Tutta l’atmosfera era accompagnata da Paolino: … e siate riconoscenti!

***

 

FLASH

dagli altri luoghi:

·             Il 24 aprile la S. Messa di ringraziamento è stata celebrata nella chiesa parrocchiale di Ożarow - Ołtarzewo.  Il 29 maggio la nostra comunità è stata visitata dai PP. Missionari del Preziosissimo Sangue.

·             30 maja il ringraziamento a Łęczyca.

·             A Częstochowa, la prima parte il 2 febbraio, mentre la 2° e la 3° nel mese di maggio. Il 18 maggio la S. Messa e il 29 maggio l’Eucaristia, celebrata dal Padre generale dei Paolini di Jasna Gora, Izydor Matuszewski. La sera i festeggiamenti nella parrocchia di Sant’Orsola a Błeszno. In serata la liturgia mariana a Jasna Góra. 

·             La domenica della Misericordia Divina: le celebrazioni nella cattedrale di Lódz. Dopo la celebrazione segue il pranzo solenne, per 200 persone, nella nostra casa di Obywatelska.

·             A Police, nella parrocchia di S. Casimiro, con la particolare partecipazione dei bambini. Il ritiro è stato svolto dalle suore di Pniewy. Durante la S. Messa è stata benedetta la vetrata raffigurante Sant’Orsola con i bambini.

·             A Sokolniki è stato svolto il ritiro quaresimale per i bambini e per gli adulti. Erano dedicati alla Persona della Santa. Sono stati condotti da sr. Bożena Czerniejewska.

·             La Parrocchia del SS.mo Salvatore a Stettino (Barnima) ha festeggiato Sant’Orsola con la liturgia e la mostra (di 10 pannelli, fatti da sr. Mirosława Osuch).

·             A Torun e a Września tutto si è svolto il 16 maggio. Dopo la Messa il pranzo comune.

·             A Wrocław (Brochowo), tutto il mese di maggio è stato dedicato agli incontri di preghiera, svolti alle ore 21.00 da tutta la comunità parrocchiale. Tutti i gruppi presenti in parrocchia avevano il giorno a loro dedicato: perfino i Rom (zingari). Il 29 maggio alle ore 21.00: l’Appello Mariano condotto dalle suore con l’aiuto dei testi della Madre Fondatrice.

·             Nella parrocchia di Sant’Orsola a Gdynia – il  29 e 30 maggio si è festeggiato il 29 e il 30 maggio. (…) Per la S. Messa principale, delle ore 12.00 sono giunte, oltre ai numerosi ospiti e sacerdoti: sr. Lucyna Niewiadomska da Varsavia, sr. Zofia Krześlak da Poznan e sr. Annuncjata Jaskłowska da Lipnica Poznańska. (...)

·             Nella parrocchia di Sant’Orsola a Radom, è stata celebrata la S. Messa di ringraziamento il  18 maggio, e il 29 maggio vi è stata la festa patronale. (...)

·             Ad Augustowo, durante la liturgia nel mese di maggio sono stati letti i frammenti degli scritti della Madre Fondatrice. La solenne Eucaristia è stata celebrata alla vigilia. (...)

·             Le suore di Ruda Śląska, dopo la S. Messa del 29 maggio, hanno offerto ai fedeli della parrocchia il simbolico rinfresco: i giovani offrivano ai partecipanti una fetta di dolce con un bigliettino del pensiero di Sant’Orsola.

·             Come ogni anno, ha festeggiato il 29 maggio la sua Patrona la Biblioteca Parrocchiale di Sant’Orsola a Varsavia c/o la chiesa dell’Esaltazione della S. Croce.

·             Nei gg. 24-30 maggio, a Niepokalanowo, si è svolto il XIX Festival Cattolico Internazionale Cinematografico. (...) Sono stati presentati 160 film di 14 paesi e al concorso sono arrivati 58 film. E’ stato riconosciuto dalla giuria il nostro film Niente più grande della santità.  Esso è stato premiato nella categoria dei film amatoriali.

·             Il Ginnasio Cattolico di Nowa Sol ha espresso il desiderio di portare il Nome di Sant’Orsola.

·             A Lednica, le diverse suore hanno partecipato alla veglia di preghiera con i giovani, la notte del 29 maggio. Grazie a sr. Ewa Bońkowska vi è giunta mandata per questa occasione la fotografia (sul telo) della Fondatrice, lunga di 2 mt.

***

La Casa Editrice di Tarnow „Biblos”, ha pubblicato:  La piccola catechesi su Sant’Orsola Ledóchowska. (…)

Il libro si può acquistare a: Wydz. Katechetyczny Kurii Diecezjalnej di  Tarnow (Tarnów, ul. Legionów 3, tel. 14/631.73.50).

***

 

 Ultimamente:

6 giugno ha ringraziato per la canonizzazione la parrocchia di S. Martino di Poznan e la nostra comunità di Słupsk.

Nei prossimi giorni:

12 giugno: la gioventù dell arcidiocesi szczecińsko-kamieńska, con sr. Justyna Oleś e sr. Danuta Sakowicz, andranno a Lipiany.

16 giugno, nella cattedrale di Stettino sarà celebrata la S. Messa di ringraziamento per la canonizzazione, presieduta da arc.vo Zygmunt Kamiński. Ne prenderà anche parte il coro „Promyki Słoneczne – i Raggi di Sole” da Pniewy.

Ci aspettano ancora diversi festeggiamenti in diverse città, tra cui: il giorno 20 giugno a Wawel in Cracovia, con la partecipazione del card. Franciszek Macharski.

(elaborato di sr. M.K,)

(trad.it. sr.ew.)


NOTIZIARIO della Congregazione

| Nr 13 (51) | Nr 12 (50) | Nr 11 (49) | Nr 10 (48) | Nr 9 (47) | Nr 8 (46) | Nr 7 (45) | Nr 6 (44) | Nr 5 (43) |  Nr 4 (42) | Nr 3 (41) | Nr 2 (40) | Nr 1 (39) |