La Congregazione delle Suore Orsoline del S. Cuore di Gesù Agonizzante

 

Scuola dell'Infanzia  "Maria SS.Assunta" 

RM1A214002

Via dell'Assunzione, 2
00168 Roma-Italia
tel./fax.+39.066270297
e-mail: mssassunta.scga@virgilio.it


AUGURI di Natale 2019 nella scuola dell'Infanzia

sabato, 14 dicembre 2019 - ore 10.00


RECITA DI NATALE 2019

 

   

 

POESIA: La gioia di Natale

 

La gioia di Natale s’infila per tutte le scale.

Accende presepi e pini e gli occhi di tutti i bambini.

            

Poi s’affaccia ai balconi, vi appende festoni;

             scivola giù nelle strade, illumina vetrine e contrade.

 

Poi corre verso la chiesa, dove una campana attesa

annunzia tutto d’un fiato: “Gesù Bambino è nato” !

 


             CANTO: SARA’ NATALE SE

I nipotini corrono incontro ai nonni che vengono per festeggiare il Natale.

 

   

 

Bambini: Ciao nonni, siete arrivati, che bello (senza molto entusiasmo)

Nonno: Cosa è successo ai bambini?

Nonna: Siete o non siete contenti di vederci?

Bambino: Sì, che siamo contenti, però...

Nonno: Però  cosa?

Bambina: La mamma...

Nonno: La mamma cosa?

Bambino: Ecco la mamma stasera non vuole che usiamo il computer….

Bambina: ...neanche il cellulare...

Bambino: ...e non ci fa guardare la TV...

Bambino: Dice che dobbiamo riscoprire il vero senso del Natale, senza distrazioni.

Nonna: Bene, brava la mamma, questa sera finalmente potremmo stare insieme

Nonno: e parlare con voi, ma prima vogliamo presentarvi una nostra amica Madre Orsola, che quando eravamo piccoli ci raccontava tante belle storie.                    

Bambino: Che bello, da tanto che non sentiamo raccontare una bella storia!

Madre Orsola: Carissimi bambini, ora vi racconterò una bella storia accaduta proprio qui a Primavalle tanto tempo fa...

Nonna: Bene, vedrete che vi piacerà e poi anche i vostri genitori la conoscono.                 

Bambino: Davvero? Eppure non c’è l’hanno mai detto.

Nonni: Chiamate i vostri genitori!

Bambini (tutti insieme): Mamma, papà venite c’è Madre Orsola!

Mamma: Benvenuta Madre Orsola come è bello vederla.

Papà: Quando eravamo piccoli e andavamo a scuola dalle suore ci hanno tanto parlato di lei.           

Madre Orsola: Grazie, allora cominciamo...

Bambina: Com’è bello stare insieme.

Madre Orsola: Quando nelle case non c’erano né computer, né telefonini e neanche la TV; c’era l’usanza bellissima di parlare in famiglia, di raccontare i fatti che accadevano in paese...

Bambina: Come facciamo noi ora?

Mamma: Sì proprio così.

Madre Orsola: Dicevamo… si racconta, che le campane della nostra chiesa S.Maria Assunta non suonavano da tanto tempo. La gente ha provato in tanti modi ma non c’era niente da fare.

Bambini (tutti insieme): Non suonavano mai?

Nonna:  No, ma tutti sapevano che avrebbero suonato da sole quando qualcuno portava a Gesù Bambino nella notte di Natale un regalo fatto veramente con il cuore.   

Mamma: Così tutti in paese a Natale portavano i doni più belli.

Nonno: Ogni anno sempre più gioielli pietre preziose cassette di frutta.

Bambini (tutti insieme): Che bello!

Papà: Quell’anno c’era tanta neve e le persone andarono lo stesso in chiesa a  portare i doni a Gesù.

 

   

 

Madre Orsola: Anche una bambina che abitava lontano dal paese si  avviò verso la chiesa a portare i doni a Gesù: un sacchetto di grano e alcune monete che aveva risparmiato durante l’anno.

Mamma: Mentre era in cammino vide degli uccellini non avevano da mangiare.

Uccellino: Poveri noi, non abbiamo niente da mangiare.

Uccellini: Non abbiamo niente da mangiare.

Bambina: Non piangete, vi dò io da mangiare.

Nonno: La bambina continuò a camminare, incontrò un povero che le chiese un soldino.

Povero: - cammina e tende la mano         

Madre Orsola:  La bambina ci pensò sù ma poi lasciò cadere le monete nelle mani del povero.

Bambina: Ma così non aveva più niente da regalare a Gesù?

Madre Orsola:  Credete?

Bambini (tutti insieme): Sììì

Madre Orsola:  La bambina entrò in chiesa andò vicino al presepe. Non aveva più nulla.

Nonno: Ma poi si è ricordata di avere una mela, la merenda che le ha dato la mamma, la posò nel cesto dei doni.

Mamma: La gente rideva di lei.

Bambina: Perdonami Gesù. Quel poco che avevo l’ho dato per strada. Per te è rimasto il mio cuore e questa mela la voglio dare a te.

Madre Orsola:  La bambina si alzò e...

Bambini (tutti insieme):       e...        

 

   

         

SUONO DELLE CAMPANE

Nonni: Sentito? Le campane suonano il più bel concerto mai ascoltato.

 

CANTO:  CAMPANE DI NATALE

 

(tutti insieme): Doniamo anche noi con il cuore sincero e generoso!

Bambina: Ora, cari genitori, nonni e amici vi vogliamo regalare un momento di  gioia con i nostri canti augurando a tutti:

 

(tutti insieme)

BUON NATALE !!!

 

CANTI: 

MERRY CHRISTMAS,

JINGLE BELLS,

e...

 

 

Tu scendi dalle stelle

 

Tu scendi dalle stelle, o Re del cielo,

e vieni in una grotta al freddo e al gelo (2v.)

O Bambino mio divino,

io ti vedo qui a tremar, o Dio Beato!

Ah, quanto ti costò l’avermi amato! (2v.)

 

A te, che sei del mondo il Creatore,

mancano panni e fuoco, o mio Signore. (2v.)

Caro eletto pargoletto, quanto questa povertà

Più m’innamora, giacché ti fece amor, povero ancora (2v.)

 

 

 

AUGURIAMO a Tutti

un sereno NATALE e FELICE Anno 2020!

 

 


Scuola dell'Infanzia      Scuola Primaria

pag. ISTITUTO